About
DUO DUMONT-ROMANO

Nell’estate del 2002 il pianista e compositore Fabrizio Romano fu chiamato ad eseguire la Sonata Op.22 di Giuseppe Martucci per una nota associazione concertistica napoletana. Il violinista affiancatogli fu Carlo Dumont. Dopo quell’esperienza seguì un breve giro di concerti e, ritornati alle rispettive attività, restò la comune esigenza di esplorare il principale repertorio cameristico per pianoforte e violino, con la metodicità e la dedizione di un gruppo stabile. Dalle rare sonate di Haydn a Ravel, da Dvorak a Mozart, dopo quindici anni il duo ha al suo attivo numerosi concerti ed un repertorio che non ha smesso di arricchirsi delle sonate di Brahms, Mendelssohn, Schubert e Schumann. Particolare attenzione è dedicata alle opere di scuola napoletana, eseguendo pagine anche di raro ascolto di compositori come Longo, Cesi, Cilea, Pilati, Alfano. Ogni stagione il duo realizza un nuovo progetto musicale, tra gli ultimi si ricordano “Frei Aber Einsam”, l’integrale della produzione per violino e pianoforte di Schumann e Brahms, intrecciate in un ciclo di quattro concerti, e, per la stagione 2019/20, in occasione del 250° anniversario della nascita di Beethoven, “Das musikalische Tagebuch“, integrale delle 10 sonate in quattro appuntamenti.

FABRIZIO ROMANO Nato a Napoli, allievo della Scuola Pianistica del M°. Sergio Fiorentino, si è successivamente perfezionato sotto la guida del M°. Viktor Merzhanov e del M°. Aldo Ciccolini e presso il Conservatorio di Musica di Leningrado dove è stato scelto per suonare alla "Glazunov Hall" del Conservatorio con elementi della Orchestra Filarmonica di Leningrado (1991) La sua carriera lo ha portato ad esibirsi in numerosi paesi europei e sudamericani. Si è esibito in diversi recitals per associazioni concertistiche quali l’ Associazione “A. Scarlatti” di Napoli, Associazione “NapoliNova”, per il “Corpo Consolare” di Napoli, l’ Associazione "Amici della Musica" , il “Festival Internazionale di Ravello”, per l’ Associazione “I concerti del tempietto” di Roma. Ha suonato al “Nuovo Piccolo Teatro - Teatro Strehler” di Milano, , per l’ Istituto di Cultura Francese "Grenoble" di Napoli, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, di Madrid, e di Zagabria, al “Centro Cultural de la Villa” di Madrid, all’ Accademia “St. Martin in the Fields” di Londra, al Teatr Muzyczny Capitol nell’ Ambito del 30° “Wroclaw Festival”, al “Teatr Stary” di Lublino, al “Teatro Colyseum” e al “Teatro Regio” di Buenos Aires, e numerose altre istituzioni, sia da solista che in formazione da camera . Ha registrato trasmissioni radiofoniche (RadioTre Suite) e televisive per il 1° e 2° canale della RAI , per le reti televisive nazionali francesi TF1, FRANCE 2 (Le cercle du minuit), LA SEPT/ARTE, CANAL + (Nulle part ailleurs), e per la televisione australiana SBS. Affianca alla attività concertistica anche quella di compositore, collaborando a trasmissioni televisive RAI TV e RAI EDUCATIONAL quali ad esempio “La storia siamo noi”, “Linea blu”, ed ha inoltre curato le sonorizzazioni e le orchestrazioni per formazione da camera di alcuni film del Cinema muto Napoletano degli anni '20 (Assunta Spina, A’ Santanotte), film proiettati, con l' esecuzione dal vivo di tali sonorizzazioni, a Nantes (Festival internazionale "Les Allumees"), Chamberry (Theatre "Challes Dullin"), Napoli (Maschio Angioino). Ha all’ attivo in qualità di compositore delle musiche, direttore musicale e pianista numerose collaborazioni in produzioni teatrali italiane ed internazionali con artisti quali ad esempio Ute Lemper, Catherine Ringer, Maria De Medeiros, Martirio, Carla Fracci, Mariano Rigillo, Giulio Scarpati, Donatella Finocchiaro, Mauro Gioia e numerosi altri, e registi quali Alfredo Arias, Guillermo Heras, Beppe Menegatti, Gigi Dall’ Aglio. E’ stato pianista solista in diverse colonne sonore dei film di F. Ozpetek, quali “Allacciate le cinture” e “Mine vaganti”, e del film americano di R. Lewis “Barney Version” con D. Hoffmann e P. Giamatti. Ha registrato per le Etichette discografiche francesi "LAST CALL” e “BECAUSE MUSIC”, l’ Etichetta “MADERA RECORDS”, la “UNIVERSAL MUSIC”, la “WARNER MUSIC”, e la “SONY CLASSICAL – PARLOPHONE”. Attualmente collabora in qualità di pianista e direttore musicale con l' artista portoghese Misia, curandone i due ultimi lavori discografici “Delikatessen Cafè Concerto”, e “Para Amalia”. 

Biography

…loves to mix different styles. He is versatile in alternating music, theatre and cabaret, knowing to acquire through the skilful usage of these mediums the breath of expression suitable to a true artist. Neapolitan and a pupil of Sergio Fiorentino and Aldo Ciccolini, Fabrizio has in his curriculum enough to qualify him as more than a mere pianist, although his piano is for him a second soul, both the starting point the final goal of his artistic experiments. His professional choices and the type of career that he has created for himself and that he keeps reshaping will appear the more singular when compared with the Neapolitan reality, which, albeit stimulating, can become problematic when initiatives, no matter how banal, or how brilliant, are finally to be realized… PIANOTIME (Marina Mayrhofer)

He has studied under Sergio Fiorentino and Aldo Ciccolini and has improved his qualifications under Viktor Merzhanov in Leningrad also playing with the Leningrad Philarmonic Orchestra. He has played in some of the most prestigious theatres and renown Musical Associations both in Italy and abroad, both as a soloist and as a member of chamber-music groups and has performed in radio and television programs for RAI, France2, Canal+, Artè, and for the Australian network SBS. In addition he has to his active an intense activity as composer and orchestrator for theatrical performances in Italy, France, Spain and Australia, as well as for cinema and television. He has composed musics for RAI television programs. 

   His music has been recorded by discographic companies such as “Last Call” (FR), “Because Music” (FR) and “Universal music”. He is currently working as a pianist and arranger with the portuguese artist Misia, with whom he has been in a world tour with the record “Delikatessen Cafè Concerto” and the last record “Para Amalia”, and as a composer with Vittorio Storaro the winner of the Academy Award, and for the “Balletto di Napoli” di Mara Fusco.  

 

VIDEO YOU-TUBE

MOZART - Violin Sonata in C, K 296 (1. Allegro vivace)

MARTUCCI - Sonata in Sol minore Op.22

Back to Top